Breaking News

  • Bowling Frenz

    Bowling Frenz Il bowling FRENZ è il centro del divertimento dei paesi Etneo, 12 piste da

    ...

  • Cugini Caruso

    Cugini Caruso Ogni bevanda è un tributo alla nostra famiglia, ai pranzi che ci riunivano, al

    ...

  • Le Zagare

    Le Zagare Il Parco commerciale Le Zagare situato a San Giovanni la Punta nasce nel 2004.

    ...

  • Le Ginestre

    Le Ginestre Il Centro Commerciale le Ginestre, strategicamente posizionato a Tremestieri Etneo, a nord di Catania,

    ...

  • Etna Ngeniousa/Catania Sotterranea

    Etna Ngeniousa/Catania Sotterranea Fondata all’inizio del 2009, l’Associazione Etna ‘Ngeniousa rappresenta oggi una delle più attive

    ...

  • Sicilying

    Sicilying Lavoriamo per “rendere il viaggio, in Sicilia, un’esperienza”, per guidare i nostri clienti alla scoperta

    ...

Pastificio Il Mattarello

Pastificio Il Mattarello

Pastificio Il Mattarello

Ingredienti naturali, materie prime di qualità e procedure rigorosamente secondo tradizione: sono questi i punti fermi del Pastificio Il Mattarello, che fa delle specialità al pistacchio un vero e proprio culto, utilizzando esclusivamente l’Oro Verde di Bronte. Trofie, strozzapreti, cavatelli e tantissimi altri formati, realizzati con cura e rispettando le ricette originali della tradizione locale.

 

Pastificio Il Mattarello

Viale Cavalieri Vittorio Veneto, 70
95034 Bronte (CT)

Tel.  +39 095 772 38 38

www.pastificioilmattarello.it

 


Tags assigned to this article:
etnafarmfoodmangiareovestpartnervolcanovulcano

Related Articles

Euro Etna Tourism

Escursioni con i quad tra crateri, foreste, campi lavici con visite in grotte vulcaniche, itinerari con E-Bike nel cuore del Parco dell’Etna, trekking ai crateri sommitali

Rifugio Citelli

Rifugio di montagna, rifugio CAI, Bed & Breakfast, camere, bar, ristorante, escursioni, attività all’aria aperta, manifestazioni sportive.

The Smuggler

Il posto giusto per bere una birra o un bicchiere di whisky lontano dal caos del centro città. Il suo nome è ispirato al periodo del proibizionismo negli Stati Uniti in cui l’alcol veniva contrabbandato, dagli smuggler appunto, e venduto dietro le quinte nei pub noti come “speak Easy”.