Monti Sartorius

Monti Sartorius

Monti Sartorius

Celebre itinerario panoramico con partenza nei pressi del Rifugio Citelli. L’eruzione del 1865 sul versante Nordest dell’Etna offre numerosi spunti lungo la bottoniera dei coni eruttivi. La rigogliosa colonia di betulle dell’Etna, circonda i crateri che prendono il nome dal vulcanologo tedesco Wolfgang Sartorius. Percorso adatto a tutti i tipi di escursionisti.

 

DISTANCE:

3 Km

 

ALTITUDE:

+/- 160 m

 

ICONOGRAPHY:

 

 

 

Photo Monti Sartorius

1

1

 

 


Tags assigned to this article:
sentiero nordtrailvulcanosentieroetnavolcano

Related Articles

Monte Gemmellaro

L’eruzione del 2001, ha sepolto sotto milioni di metri cubi di lava una parte di questo sentiero; ripristinato recentemente, il sentiero che conduce alle bocche eruttive del monte, si snoda lungo il fiume di lava che minacciò l’abitato di Nicolosi. La frattura eruttiva di Monte Gemmellaro ancora oggi mostra i segni della furia distruttrice del vulcano.

Serracozzo

Itinerario con partenza dal Rifugio Citelli, lungo un vero e proprio anello e con un memorabile panorama sull’immensa e desertica Valle del Bove. Lungo il trekking, si trova la “Grotta di Serracozzo”, un tunnel di scorrimento lavico generatosi nel 1971 durante l’eruzione che si spinse fino all’abitato di Milo. Il canalone di sabbia per la discesa è garanzia di divertimento assicurato

Monte Nero/2002

Itinerario per tutti i tipi di escursionismo, ricco di crateri e colate antiche e recenti. La partenza da Piano Provenzana, regala uno scorcio molto suggestivo sull’eruzione del 2002. La bottoniera di crateri a ridosso della stazione turistica e l’imponente Monte Nero, sono una perfetta cornice che spazia dai Nebrodi fino a Taormina e la Calabria. Da non perdere una visita al Rifugio Timparossa e alla frattura del 1923