Breaking News

  • Cantine aperte 2017 – XXV Edizione

    MyEtnamap sarà presente alla giornata organizzata da Cantine Russo che aprirà le sue porte al pubblico per un viaggio alla scoperta dei segreti della vinificazione nella splendida cornice di Solicchiata, frazione del comune di Castiglione di Sicilia.

    ...

  • A Nivarata 2017 – VI Edizione

    Acireale celebra la granita artigianale: un rito tutto siciliano dalle origini antichissime.

    ...

  • DiVinus – Il trionfo del Nerello Mascalese

    Dal 28 aprile all’1 maggio al via la manifestazione enogastronomica che ha come protagonista il Nerello Mascalese, vino prodotto nel territorio di Mascali.

    ...

  • Etna 19/04/2017

    Durante un sopralluogo a quota 2600 in zona Valle del Bove e in seguito presso la Montagnola, si è potuto osservare la ripresa dell’attività eruttiva a partire dal pit-crater posto sul fianco meridionale del Cratere di Sud-Est che ha alimentato una colata il cui flusso principale si è propagato in direzione della Valle del Bove.

    ...

  • 100° Giro d’Italia

    Un traguardo a quota 1900 metri per il Centenario Rosa. Due le tappe siciliane scelte per la centesima edizione del Giro d’Italia

    ...

  • Primavera sull’Etna

    Ci sono dei luoghi che senza dubbio si possono dire i più incantevoli della Terra, e se l’Etna di dentro somiglia all’inferno, si può dire a ragione che di fuori somiglia al paradiso

    ...

A Nivarata 2017 – VI Edizione

A Nivarata 2017 – VI Edizione

Michela Costa  –  Acireale celebra la granita artigianale: un rito tutto siciliano dalle origini antichissime.

Ai gelsi, alle mandorle, al caffè, al limone, al cioccolato, alla pesca, agli agrumi, con o senza panna ma rigorosamente accompagnata da una tiepida e fragrante brioscia col tuppo. Stiamo parlando della granita, simbolo inconfondibile della Sicilia ed eredità della dominazione araba. Copiata e imitata (con scarsissimi risultati!) in tutte le parti d’Italia e del mondo, la granita raggiunge la sua massima espressione a Catania e nei dintorni dell’Etna, dove è assaporata come un rito, a qualsiasi orario del giorno e periodo dell’anno. Con l’arrivo dell’estate, Acireale, perla nera del litorale ionico, celebra la granita artigianale con A Nivarata, Festival Internazionale della Granita Siciliana giunto alla sua VI edizione. Migliaia di visitatori e centinaia di aziende contribuiscono al successo di questa ricca manifestazione, tra spettacoli, mostre, attività culturali, seminari, dimostrazioni, workshop, live food show, sfilate, concorsi e ovviamente tantissime degustazioni degli oltre 80 gusti diversi di granita.

Il Festival deve il suo nome all’antico mestiere dei nivaroli, uomini che, un tempo, raccoglievano la neve dentro grotte naturali o fossi appositamente scavati. La neve veniva quindi ricoperta di  cenere vulcanica per allungarne la conservazione fino all’estate successiva quando veniva poi confezionata dentro sacchi di juta coperti di felci e paglia e trasportata con carretti o a dorso di mulo per essere venduta in città e nei paesi. Tra le famiglie nobili di un tempo, infatti, vi era la consuetudine di consumare gelati e sorbetti per rinfrescarsi dalle alte temperature estive siciliane. Ancora oggi in alcune zone ad alta quota sulle pendici dell’Etna si possono osservare i fossi usati per la conservazione della neve, rifiniti con mattoni in pietra.

Oggi come allora, la granita rimane un pilastro fondamentale delle tipicità dolciarie del territorio etneo e A Nivarata si propone di affermare in tutto il mondo il primato artigianale di questo delizioso prodotto. L’appuntamento è dal 2 al 4 giugno 2017 nella suggestiva cornice di piazza Duomo, ad Acireale.

Per informazioni, programma e aggiornamenti: www.nivarata.it.

 

Michela Costa


Tags assigned to this article:
news

Related Articles

DECRETO PERIMETRAZIONE ETNA DEL 17/11/2017

DECRETO PERIMETRAZIONE ETNA DEL 17/11/2017 AGGIORNAMENTO: «La notizia che oggi sta rimbalzando sui social network riguardante la perimetrazione delle aree

Le Gole dell’Alcantara: natura da…brividi!

Michela Costa – Per rinfrescarsi dal caldo afoso di queste torride giornate estive siciliane non c’è niente di meglio che un

Etna 19/04/2017

Durante un sopralluogo a quota 2600 in zona Valle del Bove e in seguito presso la Montagnola, si è potuto osservare la ripresa dell’attività eruttiva a partire dal pit-crater posto sul fianco meridionale del Cratere di Sud-Est che ha alimentato una colata il cui flusso principale si è propagato in direzione della Valle del Bove.